Riflessioni sull’importanza della meditazione ai giorni nostri

La meditazione

Nella nostra vita frenetica quotidiana, delle volte ci sentiamo così presi dai nostri ritmi caotici, che raramente ci concediamo un po’ di tempo da dedicare a noi stessi. L’importanza di sedersi e donarsi qualche momento di pace e di raccoglimento è tale, che solo attraverso l’esperienza diretta si può comprenderne il beneficio. La meditazione è una disciplina interiore tanto semplice e allo stesso tempo molto potente, perché è in grado di ristorare il nostro cuore. Attraverso il semplice ascolto del nostro respiro, lasciando che le spalle si rilassino e mantenendo gli occhi chiusi, possiamo immergerci in noi stessi ed osservare ciò che c’è dentro di noi. La semplice osservazione del flusso dei nostri pensieri, ci permetterà di averne consapevolezza e di renderci conto che possiamo prenderne distanza. La gioia che cerchiamo all’esterno di noi, come ci vogliono far credere tutti sin da quando siamo bambini, non è fuori da qualche parte, o in qualcosa o qualcuno, ma si trova dentro di noi e possiamo farne esperienza solo attraverso l’ascolto del nostro cuore, in meditazione.

Ritrovare il benessere profondo attraverso l’ascolto interiore

Calmare il respiro, calma la mente e questo ci permette di abbandonare ogni tensione legata alle preoccupazioni della giornata, liberandoci così dal nostro continuo chiacchiericcio interiore. Certo non è possibile fermare completamente il flusso del pensiero, siamo esseri umani, dotati di questo prezioso strumento, la mente, che ci permette di vivere una vita con il giusto raziocinio, tuttavia, come spesso capita, questa prende il sopravvento e da essere un’ancella laboriosa, si trasforma in un invadente intrusa, lasciandoci preda del suo continuo intervento nella nostra testa. Ma in realtà, il pensiero, se osservato e disciplinato può rivelarsi servizievole, utile e molto creativo, ed ecco perché è di fondamentale importanza, attraverso l’introspezione e la meditazione, prenderne coscienza e dargli una direzione.

La Meditazione nelle scuole e nelle aziende

 

Diversi studi scientifici dimostrano l’efficacia di questa disciplina. Studiosi e scienziati hanno redatto diversi volumi che ne attestano l’incommensurabile valore, dando la possibilità a molte scuole di inserire la meditazione nel programma collaterale didattico, con risultati sorprendenti sul rendimento scolastico e sulla serenità sia degli studenti, che del personale scolastico. Inoltre è praticata moltissimo in  diverse grandi aziende, diventando così parte integrante della vita di molti manager e dei loro dipendenti, con il conseguente vantaggio personale e professionale, in ogni settore e per ogni singolo individuo. Tutti noi ambiamo allo stare bene e al volerci sentire sereni e tranquilli nella nostra vita, ed è questo obiettivo che la meditazione offre.

La pratica

Molte sono le tradizioni che sin dall’antichità tramandano insegnamenti e tecniche che guidano all’introspezione, come ad esempio ci si avvale dell’ausilio di alcuni Mantra (parole sacra) che, ripetuti continuamente, portano la mente ad acquietarsi, grazie al potere della vibrazione intrinseca nel Mantra stesso. L’arte della meditazione,  prevede esercizi di respirazione (Pranayama),  che permettono al battito cardiaco di calmarsi e ritrovare un ordine, attraverso un ritmo calmo e cadenzato, questo influirà con l’andatura del pensiero, che sarà più calmo e rilassato. Infine, si resta in uno stato di quiete, semplicemente prestando ascolto a quello spazio interiore, che con amorevole consapevolezza ci accingiamo ad assaporare in silenzio.

Nella vita di tutti i giorni in città

Oggi nel caos cittadino, sembra impensabile concedersi silenzio e pace mentale, ma in realtà al contrario di ciò che si pensa, attualmente moltissime persone hanno integrato nella loro vita questa antica disciplina, nonostante il lavoro, gli impegni, le incombenze familiari, ecc. Ritagliarsi un lembo di spazio per ritrovare se stessi, è diventato di vitale importanza per far fronte alle sfide della vita urbana. La meditazione ti porta ad essere in grado di gestire anche gli stati emotivi che spesso creano sconvolgimenti emozionali, che raramente riusciamo a dirigere o che comunque, tendono a prendere le redini di molte nostre scelte personali e/o professionali; questo aspetto non è trascurabile, dato che gran parte della nostra vita gira intorno alle emozioni, sia gioiose che dolorose. Rimanere centrati e imparziali, rispetto alle tempeste emozionali è una meta decisamente auspicabile se si vogliono fare scelte più sane per il nostro massimo bene. Ed ecco che, ancora una volta, la meditazione risulta un toccasana per il nostro benessere completo.

In conclusione, l’invito è quello di praticare con regolarità e amore questa splendida disciplina, con l’augurio che possa portarvi al massimo potenziale di lucidità mentale, forza interiore, calma, serenità e gioia nel cuore.

Buona meditazione a tutti!