Sciroppo di Sambuco, un respiro di benessere con l’elisir ayurvedico

SCIROPPO DI SAMBUCO, UN ELISIR PER IL BENESSERE COMPLETAMENTE NATURALE

sambuco1L’antica tradizione ayurvedica ci stupisce ancora. Usa come ingrediente principale di un efficacissimo sciroppo una pianta davvero comune in Italia:  il sambuco (sambucus nigra).

Noto soprattutto per il suo utilizzo nella “sambuca” , il sambuco è una pianta davvero preziosa. Ogni sua parte aerea (fiori e bacche mature) offre proprietà ritenute terapeutiche.

LO SCIROPPO DI SAMBUCO È RICCO DI VITAMINA C, FLAVONOIDI, ANTOCIANI E LIGNANI

Queste sostanze hanno proprietà anti-virali e anti-infiammatorie. Sono rinfrescanti e leggermente aspre, aiutano l’organismo a ridurre la febbre e favoriscono la naturale attività disintossicante del corpo. Esse agiscono come un immunomodulatore che può incrementare la capacità di risposta immunitaria Possono inibire l’azione delle citochine (che causano infiammazione) e del virus dell’influenza impedendo a questi di aggravare i problemi respiratori. È stato dimostrato che il sambuco ha proprietà antivirali efficaci contro ben dieci ceppi di virus influenzali!

A questa pianta meravigliosa l’ayurveda ha aggiunto nello sciroppo di sambuco:

  • timo (una panacea per i problemi respiratori)
  • anice (espettorante e riscaldante), liquirizia (lenitiva e rinfrescante)
  • rafano (considerato un antibiotico naturale)
  • pippali (piper longum), pepe nero e zenzero (alleviano la congestione e stimolano la risposta dell’organismo)
  • miele di manuka 14+

Grazie a tutte queste erbe questo sciroppo ha quindi proprietà naturali antibiotiche, anti-infiammatorie, espettoranti, anti-spasmodiche, broncodilatatrici, antiossidanti, rigeneranti e nutrienti!

È quindi in grado di “ aiutare a ripulire” l’intero sistema respiratorio e i seni nasali e favorendo l’espettorazione, alleviando i sintomi acuti e cronici, il mal di gola e la tosse stizzosa, (agisce infatti sul rivestimento delle mucose grazie alle erbe in esso contenute); ha persino effetti anallergici utili in caso di asma, rinite allergica e febbre da fieno. Dal punto di vista ayurvedico è una sinergia davvero completa: esso aiuta, infatti, vata (dispnea, tosse spasmodica con difficoltà di espettorazione del muco), pitta (muco giallo o verde) e kapha (prolifico muco chiaro o bianco, tosse pettorale molto acuta, mancanza di respiro).

SCIROPPO DI SAMBUCO, PER SAPERNE DI PIÙ

Entrando nel corpo, il virus dell’influenza forma minuscoli picchi, chiamati hemagglutinins, che si legano a un enzima chiamato neuraminidasi. L’enzima aiuta il virus a penetrare le membrane cellulari. Una volta dentro, il virus comincia a vivere nella cellula, riproducendosi. Il succo di sambuco neutralizza il neuraminidasi entro 24-48 ore, rinforza le membrane delle cellule, impedendo la penetrazione di altri enzimi neuraminidasi virali che possono intaccare la membrana cellulare e contribuisce a impedisce altresì ai virus di diffondersi e moltiplicarsi.

Nel “pronto soccorso” casalingo (invernale e anche estivo) non dimentichiamo allora di lasciare un posto ben in evidenza allo sciroppo di sambuco in grado di offrirci proprietà davvero uniche e di sicura efficacia.

Attenzione: gli integratori non sono medicinali e il loro utilizzo è da intendersi di integrazione a un corretto stile di vita e di alimentazione, le informazioni qui riprodotte sono frutto di studi scientifici e di analisi e vengono riportate a solo scopo informativo, in caso di patologie contattare il medico. Inner Life declina ogni responsabilità per l’utilizzo di queste informazioni.